fbpx
CARICAMENTO

Sei iscritto agli Amici di Forchetta?

Viaggiare in Val Trebbia è come comporre un puzzle

Articolo di Cesare Lombardo, coautore di “Girigiritondi bimbi in gita su per i monti

Viaggiare in Val Trebbia è come comporre un puzzle. Bisogna partire dalla cornice per poi andare a mano a mano e senza fretta verso il centro, inserendo sapientemente le tessere del mosaico. Questa cornice è la catena dell’Antola, dal Monte Antola propriamente detto al Carmo, all’Alfeo, al Lesima e, sull’altro versante del bacino idrografico del Trebbia, sono le cime che fanno da spartiacque con le Valli dell’Aveto: Gifarco, Roccabruna, Oramara, Montarlone e Dego. No: non voglio fare una lezione di geografia, ma questi nomi mi sono talmente familiari, dopo anni di frequentazione della valle e di escursioni a piedi e in bici alla scoperta dei suoi più reconditi anfratti che sciorinarli non è tanto un vezzo accademico, quanto un atto d’amore.

Pian della Cavalla

Per frequentare la Val Trebbia, infatti, occorre un animo romantico, un cuore incline all’innamoramento rapido, al cosiddetto colpo di fulmine. Tuttavia, non troverete un’amante (va bene anche senza l’apostrofo, per parità di genere) facilmente disponibile; bisogna essere capaci di andare a fondo, di analizzarne tutte le sfaccettature: geografiche, urbanistiche, ecologiche, storiche, gastronomiche e di costume. Non è facile, ma non voglio spaventarvi, anzi! Se lo permettete, mi piacerebbe darvi alcune istruzioni su come completare il puzzle.

Pian della Cavalla

Lago del Brugneto

Monte Antola

Camminate. Sui sentieri del Parco dell’Antola tra pascoli, boschi, cappellette, distese prative: dai più classici itinerari che salgono al Monte Antola, alle praterie del Pian della Cavalla, dagli anelli per famiglie attorno al Rifugio dell’Antola, al classico giro del lago del Brugneto.  Se vi capita, organizzate una breve gita notturna, magari partendo proprio dal Rifugio del Monte Antola  dove poi potrete fermarvi a dormire: raggiungete la vetta dell’Antola e poi spegnete la luce frontale. Ammirerete lo spettacolo della notte stesa come un lenzuolo di seta sulla Val Trebbia, nei cui cieli l’inquinamento luminoso è praticamente nullo.

Monte Gifarco

Monte Gifarco – La Spada nella Roccia

Entrate in una fiaba, salendo coi vostri bambini al Monte Gifarco ad ammirare la spada nella roccia,  ma non mancate di esplorare i boschi, le pinete che coronano i sentieri che uniscono le varie cime dello spartiacque con le Valli dell’Aveto.

Sosta in bici e… piatto di “Ravioli del Borgo”

Pedalate. Provateci, almeno, ad attaccare queste salite da veri grimpeurs facendo affrontare la sfida ai figli più grandicelli, per andare a scoprire valichi come il Fregarolo o la Maddalena, o località impervie come Casa del Romano o Barbagelata. Scoprite strade di campagna esenti da traffico, come la bella provinciale che da Rovegno sale a Pietranera e poi prosegue, nel bosco e senza difficoltà, sino a Casanova. Consultate le mappe e divertitevi, insieme ai vostri figli, a studiare itinerari, ma non dimenticate le immancabili soste gastronomiche, per rendere ancora più appetitose le vostre gite.

Rilassatevi. Se non siete particolarmente sportivi, va bene anche un libro, il greto del fiume Trebbia, o una seduta nel bosco: potrete se non altro respirare, lontano dalla vostra automobile, dagli affanni della vita di tutti i giorni, ma anche da qualche certezza e comodità. Qui in Val Trebbia, infatti, i ritmi sono rimasti quelli di una volta: per esempio, occorre mettere in conto qualche minuto in più per fare la spesa, perché il negozio è uno spazio sociale e nessuno se la prende di fretta.

Ristorante La Taverna

Il salire in Val Trebbia è un viaggio a tutti gli effetti, non importa dove vi porta, ma ciò che vi lascia. Se sarà la voglia di tornare, vorrà dire che sarete stati ammaliati da quel misto di rustico e di accogliente che, benché se ne dica, è qualcosa di molto ligure, anzi ligure-appenninico: ancora più saporito, come il prebuggion.

Cesare Lombardo

Su gentile concessione di www.101giteinliguria.it

P.S. Hai già prenotato la tua #RavioliTourExperience?
Puoi acquistarla qui con lo sconto:

E prenotare subito allo 3715692996 (solo 10 posti disponibili 😱)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.